Come scegliere una maschera per saldatura ad oscuramento automatico


Sicurezza e Stile: Suggerimenti per la scelta della corretta maschera per saldatura ad oscuramento automatico
di Jamy Bulan, Commercial Equipment Product Manager, The Lincoln Electric Company


La maschera per saldatura è uno dei componenti più importanti dei dispositivi di protezione individuale (DPI) di un saldatore. Una buona maschera per saldatura protegge gli occhi e la pelle non solo dagli spruzzi di saldatura ma anche dagli eventuali danni dei raggi ultravioletti e infrarossi emessi dall'arco.

La maschera per saldatura è uno dei elementi più visibili tra quanto viene utilizzato per la sicurezza e dà l'opportunità al saldatore di aggiungere il proprio tocco personale al proprio abbigliamento per saldatura. Le maschere per saldatura sono attualmente disponibili in una vasta gamma di modelli in vari colori e grafiche. Ogni saldatore nella scelta della maschera per saldatura adatta alle proprie esigenze dovrebbe considerare sicurezza, comfort ed estetica

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera per saldatura auto-oscurante


La maschera giusta deve poter essere indossata comodamente per tutto il giorno, consentire una facile regolazione e proteggere occhi e viso dagli spruzzi di saldatura e dalle fonti di calore.

Al giorno d'oggi le maschere per saldatura sono molto più funzionali rispetto a 10-15 anni fa. Sono progettate per ogni specifica impiego e necessità del saldatore. Tutte, comprese le più economiche, devono soddisfare gli standard di sicurezza più rigorosi. Negli Stati Uniti le normative ANSI Z87.1, in Canada le normative CAN/CSA Z94.3 ed in Europa le normative EN379 - EN166-EN175. Queste normative indicano i requisiti del fattore di trasmissione luminosa e le specifiche di costruzione dell'equipaggiamento di protezione degli occhi e del viso durante la saldatura ed i procedimenti connessi.

Maschere tradizionali

Alcuni saldatori, in particolare molti saldatori di pipeline professionisti, preferiscono ancora indossare maschere per saldatura tradizionali con schermi in vetro tradizionali ad oscuramento fisso, che rimangono oscurati per tutto il tempo. Queste maschere forniscono una solida ed economica protezione di sicurezza ma presentano alcuni svantaggi.

Le maschere per saldatura ad oscuramento fisso possono essere pìù difficoltose da utilizzare perchè il saldatore deve alzare la maschera ogni volta che deve guardare la saldatura ed il giunto. Questo movimento ripetitivo, dopo un'intera giornata di lavoro, può causare contratture del collo ed affaticamento. Inoltre, negli spazi ristretti, può risultare difficoltoso muovere la maschera su e giù.

Inoltre, per saldatori meno esperti, può essere difficile tenere la torcia MIG, la torcia TIG o l'elettrodo nella posizione corretta per iniziare la saldatura dopo aver abbassato la maschera. Una partenza scorretta può causare difetti di saldatura, qualcosa che ogni saldatore vuole ovviamente evitare.


Maschere ad oscuramento automatico

I professionisti seri dovrebbero considerare maggiormente di utilizzare le maschere ad oscuramento automatico con controllo variabile del livello di oscuramento che regolano automaticamente l'oscuramento dallo stato scuro allo stato chiaro e viceversa. Queste maschere proteggono da emissioni nocive di luce in ogni momento e si scuriscono nella tonalità pre-selezionata in millisecondi, grazie al rapido cambiamento dello schermo a cristalli liquidi (Tecnologia LCD - Liquid Crystal Display). La cartuccia delle maschere auto-oscuranti contiene due sensori per rilevare la luce dell’arco di saldatura, provocando l’oscuramento della lente a un grado prefissato.

Con le maschere auto-oscuranti, i saldatori possono vedere chiaramente mentre la maschera è già in posizione abbassata, in modo che l'impostazione della saldatura possa essere fatto con la maschera già in posizione. Queste maschere permettono lavoro continuo, riducendo le inutili interruzioni dovute alla necessità del saldatore di abbassare la maschera e regolarla nuovamente nella posizione necessaria.

Parametri di scelta

Quali sono i fattori da prendere in considerazione nella scelta di una maschera che sia sicura, confortevole e funzionale ? Sicurezza. Comfort. Convenienza. Stile. Ci sono una serie di considerazioni generali che aiuteranno i saldatori a scegliere la maschera maggiormente adatta alle proprie esigenze, come il fatto che debba essere indossata comodamente per una intera giornata di lavoro.

Nel valutare la maschera per saldatura scegliete un modello che abbia una totale copertura dagli spruzzi e resista agli urti. L'ampiezza del campo visivo della maschera di saldatura è un altro importante fattore da considerare. Il nr. di saldature fuori posizione da eseguire può influenzare l'ampiezza del campo visivo necessario nella maschera per saldatura. Alcuni modelli di maschere per saldatura hanno campi visivi molto ampi (97x62 mm od ancora più ampi) che consentono di ottenere, grazie anche alla tecnologia LCD, una visione chiara e naturale.

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera auto-oscurante
Alcuni procedimenti, come la saldatura TIG su spessori sottili, richiedono un livello di oscuramento più basso per poter adeguatamente vedere il bagno di saldatura per controllare l'arco ed adottare la giusta velocità di saldatura.


E' inoltre necessario verificare le impostazioni di sensibilità alla luce della maschera per saldatura. In molte maschere per saldatura attuali è possibile variare le impostazioni di sensibilità alla luce passando da una gamma all'altra (livello di oscuramento che va da 6 a 9 o da 9 a 13). Questa scala consente al saldatore di ottimizzare il livello di oscuramento per ottenere un maggior comfort in qualsiasi applicazione. Questa flessibilità è un beneficio per chiunque debba lavorare su più applicazioni che ha necessità di variare la tensione della macchina, l'amperaggio o la velocità di avanzamento del filo o il procedimento di saldatura. Ad esempio, la saldatura su ampi spessori ad elevati amperaggi richiede generalmente un elevato livello di oscuramento. La saldatura MIG o TIG a bassi amperaggi è maggiormente performante con un basso livello di oscuramento che consente un'adeguata visione del bagno di saldatura.

I modelli migliori consentono inoltre il controllo del ritardo e della sensibilità. La possibilità di poter modificare la sensibilità all'arco aiuta a garantire al saldatore il livello di oscuramento che desidera. Ad esempio, se ci sono altri saldatori che operano nelle immediate vicinanze, la sensibilità del sensore arco della maschera può essere ridotta per aiutare a prevenire l'attivazione o l'oscuramento quando i saldatori vicini innescano il proprio arco.

Il controllo del ritardo può essere utilizzato per aumentare o ridurre il tempo di saldatura necessario alla maschera per tornare allo stato chiaro dopo aver completato la saldatura. Questo può essere utile nella saldatura a punti, quando la durata della saldatura è breve e l'operatore prevede di muoversi rapidamente. D'altra parte, effettuare lunghe saldature su ampi spessori può richiedere che il ritardo venga impostato per un periodo di tempo maggiore in modo che l'operatore non debba visualizzare il nocciolo di saldatura finchè non si sia raffreddato per un secondo o due. Generalmente il ritardo può essere impostato da 0,5 secondi fino a due secondi.

Inoltre, tenete conto del numero di sensori ad arco presenti sulla maschera. I modelli base di maschere ad oscuramento automatico hanno uno o due sensori, mentre i modelli migliori sono dotati generalmente di quattro sensori d'arco. Con un maggiore numero di sensori la possibilità che la maschera non si oscuri è notevolmente ridotta. 

Inoltre, le maschere ad oscuramento automatico sono dotate di controlli sia esterni che interni per il controllo del livello di oscuramento o della modalità di molatura. I controlli esterni consentono al saldatore di effettuare alcune regolazioni continuando ad indossare la maschera. D'altra parte, i comandi esterni necessitano di cablaggio addizionale e possono essere esposti maggiormente ad urti o danni dato che sono posizionati sulla parte esterna della maschera. I controlli interni posizionati sulla cartuccia sono maggiormente protetti e non richiedono cablaggio esterno. Tuttavia, quasi ogni regolazione richiede che la maschera sia tolta per modificare le impostazioni.  

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera auto-oscurante

I controlli interni sono generalmente presenti sulle miglori maschere e consentono il controllo di parametri aggiuntivi.  In questo caso, la maschera ha due gamme di livello di oscuramento : 6-9 e 9-13. Sono inoltre dotate di controllo variabile del livello di oscuramento, controllo del ritardo e della sensibilità e controllo della carica della batteria.

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera auto-oscurante

I controlli esterni sono convenienti ma richiedono un ulteriore cablaggio e possono essere soggetti a danni essendo posti sulla parte esterna della maschera.

Le maschere ad oscuramento automatico sono alimentate in differenti modi. Alcune sono dotate di batterie al litio sostituibili. Alcune sono sia ad alimentazione solare che a batterie di litio sostituibili, mentre altre sono ad alimentazione solare e batteria. Ognuno di questi metodi è valido. La scelta è esclusivamente soggettiva. Le batterie sostituibili consentono una maggiore durata della maschera, le batterie non sostituibili consentono una durata dai 5 ai 7 anni. Per chi utilizza modelli con batterie sostituibili è consigliabile avere le batterie di ricambio a portata di mano. Se la maschera ha un interruttore on/off, l'utilizzatore deve sempre ricordarsi di porre l'interruttore su off ogni volta che termina di utilizzarla.  

Per coloro che devono effettuare lunghe saldature, una maschera pesante può causare un maggiore affaticamento. Saldare con i nuovi leggeri modelli è più sicuro, semplice e confortevole. La maggior parte pesa dai 534 ai 602 gr., anche quelle a copertura totale. Alcuni modelli, con un campo più visivo più ristretto ed un involucro più compatto, pesano dai 350 ai 450 gr circa.

Non dimenticare di provare la maschera per assicurarvi che vi calzi comodamente. Controllare la regolazione della crociera, verso l'alto, il basso, in avanti ed indietro. Molte crociere non hanno la regolazione avanti/indietro che consente di allontanare la maschera dal viso.  Questo può essere un elemento importante per persone che hanno una testa grande od un viso largo. Inoltre assicurarsi che si possa facilmente stringere intorno alla testa. Provatela e verificate che la modalità di caduta ed il grado di inclinazione vi consentano di abbassare la maschera a seconda delle vs esigenze. Alcune maschere non consentono regolazione della caduta pertanto cadono di colpo quando le abbassate. Altri modelli consentono di stringere la maschera e pertanto di controllare l'abbassamento fino alla posizione desiderata. Inoltre verificare come si comporta la maschera quando la tenete alzata. Ha un fermo che la tiene bloccata sopra la vostra testa consentendovi di lavorare senza che cada? Resta ben equilibrata sia quando è posizionata verso l'alto che quando è posizionata verso il basso in modo da non sbilanciare il saldatore in avanti? Le maschere con uno scarso bilanciamento causano contrazioni al collo ed uno stato di affaticamento generale.

Controllate la banda antisudore sulla fronte. E' morbida ed abbastanza assorbente da non far scivolare il sudore sui vostri occhi?

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera auto-oscurante
Assicurarsi che la maschera resti in posizione equilibrata sia quando è posizionata in alto che in basso in modo da ridurre l'affaticamento

Suggerimenti per la corretta scelta della maschera auto-oscurante
Alcune maschere sono dotate di un adattatore che consente di indossare l'elmetto protettivo.

Oltre alla capacità auto-oscurante e l'ottima vestibilità le maschere altamente tecnologiche del giorno d'oggi hanno altre caratteristiche. Molti modelli, per esempio,hanno ampie "lenti" che consentono al saldatore di avere una visione chiara del bagno di saldatura. Per gli ambienti nei quali è necessario un copricapo molto resistente, come ad esempio i cantieri, ci sono alcuni modelli dotati di un adattatore che consente di indossare anche l'elemetto protettivo richiesto dalla normativa per la sicurezza. 

Alcuni modelli sono dotati della modalita per la molatura. Questa funzione è ideale per le operazioni pre e post saldatura.

Esiste una maschera adatta per ognuno

Le maschere per saldatura sono elementi visibili e vengono indossate costantemente sul lavoro, e sono, pertanto, anche un grande mezzo per i saldatori di poter evidenziare la loro personalità permettendo loro di distinguersi in cantiere o in officina. Le maschere oltre ad essere utili e fondamentali per la sicurezza danno ai saldatori visibilità.


Al giorno d'oggi le maschere per saldatura sono disponibili in una vasta gamma di colori, non sono solo nere. La personalizzazione non si ferma qui. Molti modelli sono forniti con kit di adesivi per la personalizzazione, altri sono disponibili con grafiche pre-stampate che raffigurano i supereroi dei fumetti, auto sportive, bandiere, teschi, disegni di tatuaggi, ali d'angelo.

Scegliere la maschera per saldatura adatta alle proprie esigenze potrebbe, in un primo momento, sembrare complicato considerando la vasta gamma di funzioni di sicurezza, le opzioni che ne aumentano la praticità ed il comfort e le personalizzazioni disponibili. D'altra parte,  questo mare di scelte consente di avere maschere per ogni saldatore e per ogni budget.

Logo Maschere per Saldatura Viking

Suggerimenti per la corretta scelta di una maschera auto-oscurante
Le maschere per saldatura sono attualmente disponibili in una vasta gamma di grafiche che riflettono lo stile di vita ed i desideri di ognuno. Le grafiche ed i colori sono resistenti pertanto le maschere con grafica hanno la stessa durata delle maschere che non la hanno.